• Lucia

Trovare arcobaleni




Ci è voluto un po’ più del previsto, tra lockdown e interruzioni, ma alla fine siamo arrivate alla fine del percorso. Siamo entrate e uscite dal Bosco, tutte un po’ cambiate. Sì, tutte: anche io. Perché i doni più grandi, alla fine, li ricevono gli insegnanti - non gli allievi.

Durante l’ultimo incontro abbiamo lavorato insieme sul coraggio, abbiamo parlato di fallimento e di quanto sia necessario, abbiamo imparato da Beethoven e dall’inventore della gomma vulcanizzata. Ognuna è salito sul palco e ha presentato i propri progetti creativi, esponendosi come ci si espone quando si arriva alla fine di un percorso.

Ma, soprattutto, ci sono state lacrime e gratitudine, regali fisici e regali dell’anima: libri, biglietti, ricette su misura, disegni che hanno rivelato mondi interiori, tamburi sciamanici e romanzi simili a messaggi in bottiglia. Ci sono stati occhi pieni di bellezza e quell’energia che viene messa in circolo solo se ci si tuffa con fiducia.

Non so esattamente cosa abbiano trovato nel folto del Bosco le ragazze che hanno partecipato: io, di certo, conservo nel cuore i loro occhi che brillano.

Il bosco è il percorso di incontro con la creatività. Si tiene un sabato al mese e la nuova edizione partirà a novembre. Vieni anche tu?

9 visualizzazioni

© Sito 2019 Lucia Gaiotto

© Foto 2020 Marzia Allietta