I semi 

Corsi online per esploratori lontani

luciagaiottokomorebi-web-0809.jpg

Quando: il mercoledì sera, dalle 19.30 alle 21.30

Dove: dove vuoi!

Costo: 250 euro

Pagamento a rate su richiesta

Vivi a Palermo, tra i boschi umbri o in un bel cottage inglese? Non hai proprio il tempo di ritagliarti un sabato intero tutto per te? O semplicemente ti senti più a tuo agio tra le mura di casa, ma hai comunque voglia di esplorare la tua creatività? I Semi sono quello che fa per te.

 

Come funziona, nella pratica?

Ci si trova il mercoledì sera, in streaming (le lezioni sono registrate, caso mai te ne perdessi qualcuna!).

Basta avere un computer e una rete stabile, nulla di più.

Ogni settimana affrontiamo un tema diverso, scriviamo e leggiamo alcuni esercizi dei partecipanti. 

E poi chissà, magari alla fine ci verrà perfino voglia di incontrarci dal vero.

***

I SEMI FANNO AL CASO TUO SE:

Ami le storie e vorresti scoprire un po' più da vicino come sono costruite

Hai sempre voluto scrivere ma non hai mai osato farlo

Vorresti padroneggiare meglio gli strumenti per portare alla luce le tue idee

Vuoi allenare la tua creatività

Vuoi diventare un lettore più consapevole

***

EDIZIONE GENNAIO 2023

LE SETTE TRAME DI BASE

Le storie non sono affatto infinite: in realtà, ne esistono poco più di una manciata, che continuiamo a raccontarci ancora e ancora. L’eroe che sconfigge il drago, gli avventurieri che partono per cercare il tesoro, le famiglie che si riconciliano e vivono per sempre felici e contente, ma anche il cattivo che muore di morte dolorosa o la damigella che rinasce dopo il bacio del principe.

Le sette trame di base sono l’ossatura che regge la narrazione, la spina dorsale che tiene in piedi le storie da tempi immemorabili, non importa che si parli dell’Odissea o di Harry Potter. Conoscerle non è soltanto uno strumento per diventare scrittori più consapevoli (ma anche lettori e spettatori, perché no?): è soprattutto un modo per avvicinarsi alla trama più antica, quella che regge tutte le altre. Una trama universale che ha a che fare con il buio, la luce e la loro lotta senza tregua. Un’unica, meravigliosa storia che continuiamo a raccontarci da sempre.

Il nostro sarà un viaggio in sette tappe, da Madame Bovary a Star Wars, passando per Cenerentola. Durante il tragitto leggeremo, osserveremo, ma soprattutto scriveremo e sperimenteremo sulla nostra pelle cosa vuol dire davvero sconfiggere un mostro o viaggiare in terre lontane (niente paura, avremo con noi amuleti e galeoni a sufficienza). E chissà che alla fine del percorso non si riesca anche a sposare il principe o la principessa. 

GLI APPUNTAMENTI

Sconfiggere il mostro - 18 gennaio 
Dalle stalle alle stelle - 25 gennaio
La ricerca - 1 febbraio 
Il viaggio e il ritorno - 8 febbraio
La commedia - 15 febbraio
La tragedia - 22 febbraio
La rinascita - 1 marzo
L’equilibrio perfetto - 8 marzo

COSA IMPARERAI

Quali sono le strutture di base delle storie e le loro differenze
Come queste strutture sono cambiate nel corso dei secoli
Quali elementi hanno in comune trame e storie apparentemente molto diverse
Come identificare lo scheletro che regge una narrazione
Quali sono gli snodi di cui una storia non può fare a meno
Perché certe narrazioni ci emozionano più di altre

Per avere maggiori informazioni o per prenotarti puoi scrivere a komorebiliberascuola@gmail.com 

Lascia l'ombra
IMG_9307.JPG

Sandra, 45 anni -
farmacista

I Semi creano dipendenza!

Lascia l'ombra
3cd7e416-1f21-42f4-82e2-67a641003d1a.JPG

Claudia, 46 anni -

insegnante di italiano per stranieri

Questo è il secondo corso che faccio con Lucia e ne farò un terzo, un quarto e quanti potrò farne. 

 

Lucia ha la qualità di rendere accessibili e comprensibili argomenti complessi.

 

I suoi feedback sono dettagliati, sinceri e gentili. Il tempo durante il corso vola.

 

Grazie Lucia anche per il tuo bel sorriso.

a825199b-66be-4bfd-b80f-f5da92dbc69d.JPG

Chiara, 22 anni -
studentessa

Ho sentito di porre il primo seme, di preparare la fossetta e di piantarlo: adesso sta a me farlo crescere con la stessa spontaneità, ma una nuova coscienza.

 

Il corso mi ha dato delle basi buonissime, ho trovato esempi freschi, un mix tra passato e presente chiaro e semplice.

 

Mi sono sentita parte di qualcosa, di quella foresta di parole in cui si comunica e si trasmette, si racconta e si crea una connessione con gli altri.

63.HEIC

Federica, 50 anni -
impiegata

Sono semi che Lucia lancia dentro la nostra voglia di farne pianta: come fosse un gioco da prendere sul serio o una cosa seria da prendere con la leggerezza del gioco.

Vado sempre via con un sorriso che mi resta addosso.

Lascia l'ombra
1408c8d7-c43b-46d1-9fca-6567541e0b53_edi

Barbara, 52 anni -

avvocato

Lucia è una fantastica insegnante!

 

Nel corso “Semi” ti conduce per mano nel meraviglioso  mondo della scrittura e della letteratura.

 

Mi ha insegnato davvero molto e più consapevolezza nell’approccio alla lettura.

 

Grazie a Lucia e alle mie compagne di viaggio!

9e848b65-2bbc-4e07-b3f6-a49cc175e73d.JPG

Alice, 26 anni -

impiegata amministrativa

Grazie a questo corso, dopo tanto tempo, mi sono sentita "appartenere" a qualcosa. Mi sono sentita vicino alla scrittura come mai mi era capitato prima.

Le lezioni hanno risvegliato in me quel seme dormiente che aveva deciso di prendersi una lunga pausa... anzi, lunghissima.

Mi sono sempre lasciata scoraggiare dalle mie autocritiche, dalle imperfezioni che trovavo già prima di finire una pagina. 

Mi sono lasciata poco margine di errore e, soprattutto, di umanità, se così si può definire. 

Non si può mica riuscire subito, giusto? 

Imparare, scoprire ed essere curiosi è diventato il mio nuovo piccolo motto. 

ce3b33ea-3482-4f54-9449-9370c3578276.JPG

Stefano, 49 anni -
assistente sociale

Lucia ci ha portato, con grande competenza e allo stesso tempo leggerezza, dentro storie di differenti epoche tratte da romanzi, film, serie TV, con uno sguardo ampio e attento ai particolari per gustarne maggiormente la bellezza.

 

Le due ore serali degli incontri sono sempre trascorse rapide; esercitarsi, mettersi alla prova con penna e taccuino mi ha aiutato molto a lavorare sul mio stile di scrittura, per iniziare a dargli una forma più compiuta. 


E al prossimo corso sarò ancora presente!”

Lascia l'ombra
bd76e76a-1c97-46fd-8668-acdedbf00785.JPG

Rosalba, 40 anni - 
impiegata

“A ogni appuntamento con i Semi penso sempre che potrei ascoltare Lucia per ore e ore, senza mai stancarmi. Possiede il dono raro di suscitare meraviglia, di trattare ogni argomento con delicatezza coinvolgente e al tempo stesso con profondità e passione. 


Prima di approdare in questo spazio arricchente, pensavo che per me la porta della scrittura si fosse chiusa già da un po’, pensavo di aver perso le chiavi, o meglio, di averle nascoste fin troppo bene sotto il tappeto delle aspettative altrui e della vita che mi ero costruita su una linea troppo retta per essere genuina. 

I Semi hanno spalancato con vitalità nuova quella porta, facendomi affacciare su un giardino fitto di meraviglia. Mi hanno restituito la chiave, insieme alla gioia e alla libertà di uno spazio per esprimere la creatività solo apparentemente perduta.”

Lascia l'ombra
33.JPG

Cristina, 42 anni -
ex insegnante, mamma, grande lettrice

Queste settimane sono state per me ispirazione e crescita, mi hanno ridato l'entusiasmo dei vent'anni e il coraggio di buttarmi in qualcosa in cui credo e che amo enormemente. Mi hanno regalato il diritto di sognare, di realizzare un desiderio e la consapevolezza che provarci mi farà solo stare meglio, perché mi sentirò completa.

 

I sorrisi accoglienti dietro gli schermi mi hanno rassicurata dopo un primo momento di timidezza e la condivisione senza paure ha vinto sull'insicurezza.

 

Se dovessi racchiudere in una parola questo percorso userei Fiducia.

Lascia l'ombra
Lo_zaino_della_creatività.JPG

Simona, 69 anni -
medico pediatra psicoterapeuta

È stato un viaggio intenso, divertente, di quelle cose fatte perché "adesso basta, un po’ di tempo per me", così sono tornata all’uso di carta e penna, con grande emozione e soddisfazione.

 

È stato un primo viaggio che è finito quando ancora stavo gustandone l’inizio! Il mercoledì sera è diventato un momento di condivisione e di serenità, nel visitare la fantasia di ognuno dei partecipanti, tutti così diversi e tutti così presenti, così disposti a mettersi in gioco, in contatto.